ILFANTAGUAGLIONI
Stagione 2013/14

BENVENUTI ALLA LEGA:

"IL FANTAGUAGLIONI 2013 - 2014"

La Gazzetta del Fantaguaglioni

(Finché nullafacenzace lo consente)

IL PAGELLONE di FINE ANNO.

1. Cristiano Senior, Napoli: Che sia uno dei top del Fantaguaglioni da due anni è fuor di dubbio, e quest’anno la sua squadra, a detta dei critici, è la più quotata. Ci sono però lamentele da parte dei vertici della Lega : “il presidente Cristiano non partecipa mai alle nostre riunioni”. Addirittura Matteo Renzi si sarebbe espresso sul caso Cristiano: “pensate ‘he i politici partecipano con maggiore frequenza alle riunioni  in Parlamento”. Il che è tutto dire. Ma attenzione alla piccata risposta del soggetto in questione: “se quando  vi riunite mangiate pizza margherita con cipolla e peperoncino, preferisco ubriacarmi in  un locale di spogliarellisti gay con la maschera di Pereyra che ballano sul cubo. Voto 9-, ASSENTEISTA.

2. Caffarelli, Catania: Il Mazzarri del Fantaguaglioni, l’uomo dei miracoli, colui che ha fatto risorgere De Sanctis dopo i furti di lamette e schiuma da barba subiti in quel di Napoli;  che ha fatto rinascere Maicon, il brasiliano che corre sulla fascia come se inseguisse una ballerina di Samba in perizoma; che ha fatto consacrare Pjanic, il bosniaco con la testa che in proporzione alle spalle è come un masso di 80 metri di diametro su una pietra pomice; che ha fatto ricrescere i peli delle sopracciglia a Cambiasso (per i capelli non ci può nemmeno il chirurgo di Conte). Addirittura Toni, neo acquisto, l’ha messa dentro per ben due volte nell’ultima giornata. E’ un fenomeno Caffarelli. Alla Lazio sognano il suo acquisto come tecnico per il dopo Petkovic. Facile immaginare il buon Antonio gridare: “Pereirinha, alzati e cammina”! Voto9, IL GUARITORE.

3. Garzillo senior, Verona:Tra le squadre in vetta il buon Garzillone è quello con la migliore difesa. Un dato non da poco, che sta a indicare quanto sia C….reativo nell’adottare schemi difensivi di grandiosa efficacia il presidente gialloblù. Che il segreto dei veronesi sia uno stratosferico antivirus ideato e creato dal grafico e anche genio del pc nel cupo e malefico punto vendita dell’Ink Fly a Lamezia? Qualcuno lo suppone, altri invece ricordano che Antonio è solo un grande grafico, niente più. Anche perché che antivirus è, se il buon Cerci è riuscito così facilmente a scardinarlo? Voto 8, HACKER CULONE.

4. Morelli, Lazio: Nelle ultime settimane il presidentissimo biancoceleste è ritornato quello che era lo scorso anno, uno sfigato. Credere che la Lazio di Morelli possa vincere il Fantaguaglioni è come sperare che Lotito acquisti quattro campioni per la prossima sessione invernale del calciomercato. La sfiga è tale, che nella cena pre-natalizia in quel di Formello cui ha partecipato l’organizzatore di bische Beppe Sculli, Morelli sarebbe arrivato alle mani con un amico di Beppe, un tale Giorgio Cannizza di Africo, a causa del pareggio con il Verona: “avevo giocato doppia chance , 1 2, ora per riparare mi tocca andare a Gioia a scaricare un chilo di coca con Beppe, pezzo di merda”, avrebbe gridato Cannizza a Morelli. Il giorno dopo, il presidente laziale è finito nel registro degli indagati del gip di Cremona. Voto 6- , INTERCETTATO.

5. Sesto, Cagliari: “Lììììì, sempre lìììììì, lì nel mezzoooo, finché ce n’hai stai lììì” direbbe il Liga. Ebbene si, Sesto sta sempre lì, non si sa come, non si sa perché, non si sa da quando e da dove sia arrivato, sembra quasi come un Ribery qualunque che si presenta al concorso di Miss Universo o come una Mara Maionchi qualsiasi che si presenta come ex velina ai festini di Bobo Vieri. Nell’ultima settimana ha addirittura sfiorato il colpaccio contro la capolista Napoli, sorprendendo tutti con una scelta shock rivelatasi però fortunatissima. “Non mi sarei messo capitano nemmeno io stesso al fantacalcio se anche avessi giocato contro il Simeri Mare United presentatosi al campo con Galeazzi in difesa” avrebbe dichiarato Ciro Immobile. Voto 8,5 , INIMITABILE.

6. Saladino V., Genoa: Il mulatto del Fantaguaglioni non ha mantenuto le promesse di inizio stagione. Dopo un ottimo inizio,  a causa forse di un eccessivo slancio di solidarietà nei confronti del povero cugino, il presidentissimo  ha deciso di camminare col freno a mano tirato, perdendo per strada troppi punti. Comunque positivo il punto conseguito in trasferta a Bologna nell’ultima giornata. Nel frattempo nel registro degli indagati, come di copione, i destini di Lazio e Genoa sembrano sempre incrociarsi. Ci sarebbero infatti dei filmati che inchioderebbero il buon Valerio, poiché risulterebbe la sua Uno Rossa essere il mezzo utilizzato da Giorgio Cannizza per trasportare trans e milf da casa Sculli a casa Saladino , dove appunto i giocatori di Genoa e anche Juventus ( Antonio S. avrebbe già smentito, ma sappiamo bene quanto questo personaggio non sia credibile) si sarebbero dati alla pazza gioia prima delle vacanze Natalizie. Voto 5,5 , DISTRATTO.

7. Domenicano, Sampdoria:  a oltre cento lunghezze dal primo nella classifica a punti, ci chiediamo come il buon Nico riesca ad essere a ben 27 punti nella classifica a scontri diretti. Diamo dunque un’ occhiata ai gol subiti , e ci rendiamo conto che sono così pochi che Zeman ne avrebbe subiti di più anche in una sola giornata di Campionato e che Allegri potrebbe impiccarsi se venisse a sapere che la Samp del Fantaguaglioni ha subito 24 gol mentre il suo Milan gioca con Zapata e Bonera in difesa. Meno perforabile di Iva Zanicchi, questa Samp comunque non ci sta piacendo, e se vuole vincere, dovrà risalire anche nella classifica a punti. Voto 4,5 , RITARDATARIO.

8. Mastroianni Senior, Sassuolo: E mentre il buon Nico gode di una difesa rigida e ferrea, il prolificissimo Sassuolo di Mastroianniana essenza sembra avere più buchi di uno scolapasta dopo l’immersione nell’acido. Miglior attacco, per fortuna, ma anche seconda peggior difesa, e si sa, in Italia se non hai una buona difesa non vinci! A Genoa, sponda Samp, gli steward blucerchiati avrebbero allontanato dal campo degli allenamenti due uomini poi identificati come spie neroverdi, segno di come Gian stia cercando di migliorare in tutti i modi la fase relativa alla difesa della propria porta. Nel frattempo è già stato licenziato il preparatore tattico, pare si chiamasse Zdeneck, di più non è dato sapere. Voto 7,5 , INDIFESO.

9. Alessi, Fiorentina: “Partecipa anche tu alla raccolta fondi, aiuta anche tu Fabrizio Alessi a comprare un difensore, chiama o invia un messaggio al 424335, la Fondazione ‘Felipe non può giocare titolare’ provvederà a ridurre i pianti e le lamentele del futuro vincitore del Fantacalcio, che una volta ottenuto il primo premio, provvederà in misura del 30% almeno a rientrare della somma da voi donata”. Questo il testo di un articolo apparso oggi su FirenzeViola.it , con tanto di sgomento e reazioni commosse da parte degli altri presidenti del Fantaguaglioni. Il presidente Canino sarebbe pronto a organizzare una paninazzata di beneficenza (oltre a quella che tutti aspettano dalla notte dei tempi) e Tarzia avrebbe già mobilitato l’Inter Club per organizzare un’amichevole per la raccolta Fondi a Ferrantazzo: “Linardi” contro “Rappresentativa Ciampa f.c.”. Cannizza per questo evento amichevole avrebbe già giocato “Rapina a mano armata e copertoni bruciati SI” quotato a 1,02 prima che si abbassi la quota. Ad Alessi  Voto 4, POVERACCIO.

10. Curcio, Chievo: Ogni volta che il Direttore del giornale lo incontra, il presidentissimo del Chievo non fa altro che dirgli “pua a Gazzetta a fhai quandu piardu u sa”??Ebbene si, se scriviamo oggi è appunto perché il Chievo ha sbancato l’Olimpico di Torino e non potevamo non scrivere un pezzo che elogiasse le capacità di un Curcio assolutamente rinato rispetto alla scorsa stagione. Gli incubi e gli orripilanti risultati della gestione granata sono ormai uno spiacevole ricordo, il presente è tutt’altra cosa, anche se effettivamente manca ancora qualcosina per essere stabilmente tra le prime, a combattere per qualcosa di realmente importante. Nel frattempo visti gli “insuccessi” della tombolata a casa Canino, si avventa un’incredibile crisi economica sulla Società, che potrebbe essere scongiurata solo dalla partnership con uno sponsor importante: l’Inter Club Javier Zanetti di Tarzia avrebbe fatto un’importante proposta, staremo a vedere,ma per un presidente juventino che lo scorso anno guidava il Torino, uno sponsor nerazzurro non sarebbe assolutamente un problema. Voto 7--, INCOMPLETO.

11. Garzillo J., Parma:  “Say I aaaaaaam, Say I aaaaaam, Say I aaaaaaam WONDERFUUUUULLLL” gridava orgoglioso Gary Go dopo la vittoria con la Lazio, una di quelle partite che si vincono senza sapere come. Anche per lui , come per Curcio, un campionato opposto rispetto a quella della scorsa stagione, quando, forse per quei colori osceni che portava sul petto, bazzicava nei melmosi bassifondi della classifica. Quest’anno in casa Garzillo la situazione è ancora più tesa, visto che entrambe le squadre respirano un’aria diversa e non di mediocrità. Forse anche questo ha condotto ad aumentare l’astio tra i due fratelli. Testimonianze infatti dicono che, mentre Antonio continua a fatturare milioni di euro con la sua attività , a pochi passi dal fratello, Marco fa l’elemosina alle panchine del Banshee, mostrando un cartello al pubblico con su scritto “quel bastardo di mio fratello pensa che regalandomi toner e cartucce mi passi la fame, datemi un panino”. Al suo fianco, a tenergli compagnia nel chiedere elemosina, anche Fabrizio Alessi. Il suo cartello recita: “Cavanda non gioca, datemi un difensore”. A Garzillino voto 7, DISSESTATO.

12. Canino, Bologna: Sulla posizione in Classifica di Michele Canino si stanno facendo tante di quelle supposizioni, di quelle illazioni e di quelle ipotesi  che poco chiara è la sua reale potenzialità. In effetti c’è da dire che lo scorso anno il buon Michele è uscito alla distanza, così come alla distanza è uscito anche il suo enorme e stratosferico C**o. Ecco dunque che, nonostante una posizione comunque sconcertante al momento per una squadra campione in carica, dei rossoblù c’è da fidarsi come ci si può fidare di Maurito Icardi quando la tua fidanzata o moglie e/o madre dei tuoi bambini si chiama Wanda Nara. E come Maurito Icardi infatti il presidente rossoblù ha una sfrenata passione per i social network: è di poche ore fa uno scottante post su Twitter in cui Canino si immortala mentre fa l’amore con un enorme Panino nella Jacuzzi. Sarcastico e tagliente il commento del numero uno felsineo: “Altro che mega paninazzata: che sia salato o sia dolce, che ci sia il salame o ci sia il miele, il paninazzo se lo bomba solo Michele”!! Voto 3,5 , EL GORDO.

13. Cerminara, Atalanta: Non ci crediamo, non è possibile che sia lui il vero Cerminara. Dove è finito il mitico Ciccio Cermy? In quelle condizioni di classifica fa pena, non è un vero campionato se lui non è ai vertici! La Dea è morente, sia nella classifica a punti sia in quella a scontri diretti, e a parte qualche apparizione nei salotti buoni della città, vedi i Sabato sera fatti di vizi ed eccessi nei priveé del Narghilia, del presidentissimo “carioca” non si ha più alcuna traccia. Pensavamo che il concerto dei Modà lo avesse rimesso in sesto, e invece ora temiamo che il concerto di Capodanno di Bennato possa affossarlo del tutto. Sorgono inoltre sospetti sulla gestione finanziaria del Club, visto che la Cerminara G. S.a.s. di cui è proprietario in percentuale (ovviamente inferiore a quella dell’imprenditore sanguisuga Garzillo Senior) continua a sfornare dolci, prelibatezze e ricavi da capogiro, senza che però ci sia un minimo reinvestimento nel rafforzamento della rosa atalantina. Voto 2, BON’ANIMA.

14. Tarzia, Inter: Passano i giorni, passano i mesi, passano gli anni ma il nostro Bob continua a farci divertire con le sue mille avventure extracalcistiche. Se infatti nell’ultima giornata è arrivato solo un risicato quanto sfortunato pareggio con il “cugino” Viterbo, ben altra è stata la soddisfazione del presidentissimo nerazzurro nell’assistere alla grandiosa vittoria della vera Inter nel derby della Madonnina in quel di San Siro. Pare addirittura che per la prima volta Tarzia sia stato visto ubriaco per felicità. Organizzato nella pancia del Meazza un mega festino con parenti e amici dell’undici di Mazzarri, sembrava un centro d’accoglienza per immigrati vista la presenza di vagonate di colombiani, di uruguaiani, di argentini, di sloveni, di croati, di brasiliani, di senegalesi. Si, senegalesi. A quanto sembra la guest star d’eccezione, la rossonera Barbara B. , ne avrebbe richiesti tre o quattro, nonostante effettivamente di senegalesi in rosa non ce ne siano. A parte Tarzia, italiani non pervenuti.  In preda alla felicità e alla goduria travolgente il buon Bob avrebbe addirittura fatto partecipare alla “festicciola” anche la sua fidanzata, ora incinta di Icardi dopo un menage a trois con Maurito e la figlia dodicenne di Tohir. Voto 6,5 , SBRONZATO.

15. Landolfi, Torino:  E mentre i vari Canino, Tarzia e Cerminara si danno ai vizi e si abbandonano alla perdizione, il buon Vincenzo, il gentleman del torneo, al massimo si concede una cena aziendale, o in alternativa, un pranzo celebrativo con i parenti. L’esempio della rettitudine e del vigore morale, Landolfi ha ben in mente cosa fare, durante l’anno: vincere una partita, con i gol di Glik e Thereau e sfruttando l’unica circostanza in cui arriva ad avere undici giocatori contati a disposizione. Indovinate un po’ contro chi giocava, quel giorno? I rumors dicono che nemmeno ‘ndrangheta , Camorra e Sacra corona unita ASSIEME sarebbero mai riusciti a combinare quella partita in modo tale da far vincere Landolfi. Lui, con l’assist del “defunto risorto per l’occasione” Ciccio Lodi vince con le sue forze, mentre l’amico di una vita, il buon Giacio, mastica amaro. Ma parliamo di più di un mese fa, oggi è tutto nella normalità, Landolfi ha perso miseramente contro il Chievo del “collega infermiere” Curcio perché il defunto Ciccio questa volta ha pensato bene di farsi i cazzi suoi. Definitivamente fallita la speranza di vedere Morelli nel Team Folletto dello stesso Landolfi. Voto 3, AMICO INGRATO.

16. Viterbo, Milan: Dopo l’ultima riunione di Lega con tanto di mangiata , pare che la fidanzata del buon Viterbo non abbia voluto baciare il presidente rossonero per oltre un mese. Alla “Fattoria” portano delle ottime cipolle, si sa. In particolare portano delle particolari cipolle condite con giusto un pizzico di peperoncino e presentate con sotto uno strato di impasto che qualcuno quella sera  chiamava “pizza” . La fine del mondo. Tra quelli che non vedono l’ora di assaggiarla ci sarebbe, come già accennato, il caro Cristiano Senior. Ritornando al buon Domenico, ecco le sue dichiarazioni prima delle festività Natalizie: “amo partecipare al Fantaguaglioni. Amo il torneo e  amo mangiare la pizza in compagnia di questi fantastici ragazzi, e ho già deciso che la prossima volta offrirò la cena a Garzillo Junior perché muore di fame ogni giorno e a Morelli perché è troppo simpatico. Ad Alessi serve invece un difensore, non posso aiutarlo”. A chi gli chiede quando si deciderà a consegnare la formazione , risponde sbigottito : “ma perché, ho una squadra”? Voto 9, VINCITORE MORALE CON 30 GIORNATE D’ANTICIPO.

17. Valletta, Udinese: Il Valletta bianconero viene da un periodo positivo ed è infatti arrivato nell’ultima domenica un successo netto ed inequivocabile contro il disastrato Livorno di Cristiano J. Il vero problema in casa Udinese è pero trovare continuità, visto che la squadra del presidente di origini casertane in un anno e mezzo di Fantaguaglioni ha totalizzato pochi punti per piazzamenti ancor più imbarazzanti del trio di difesa Ludi-Lisuzzo-Gemiti del Novara 2011 2012. Il gemellaggio societario con il Bologna di Canino, ormai consolidatosi col tempo, non ha portato a grossi risultati sino ad ora, e se lo ha fatto, lo ha fatto solo unilateralmente, vista l’escalation di “sculamenti” del presidente Canino nell’ultima stagione. Nel frattempo, il mondo intero afferma: “complimenti per la Minusvalenza Gomez”. Voto 5,5 , SFIGATO.

18. Mastroianni, Roma: A Mastroianni J., il dio del Fit Cross, va l’oscar per “Le migliori scelte: categoria Portieri”. La curva Sud, colorata come un paio di cassette di peperoni al mercato, quasi rimpiange i giorni in cui a liberare papere , con le sue gesta eroiche all’Olimpico, era il fenomeno Goicoechea (perdonateci se scriviamo erroneamente, ma se proviamo a cercarlo su internet forse nemmeno lo troviamo). L’alternarsi di pipelet del calibro di Kelava, Brkic, Pegolo, Benussi e marciumi simili dicendo, ricorda la staffetta Costant Emanuelson per la fascia sinistra del Milan Allegriano o la ben più stravagante lotta Padoin-Motta per la sfida del secolo Juventus Avellino di coppa Italia. “E quindi? Vorrei ricordare che Padoin ha giocato all’Allianz Arena, cari redattori”, risponde piccato il Savutanese doc. Nel frattempo, Papa Francesco avrebbe chiesto di partecipare al prossimo Fantaguaglioni: “Ho avuto modo di dare un’occhiata alla bacheca del vostro gruppo in occasione di Roma-Fiorentina, che vedeva contrapposto Mastroianni ad un altro dei più grandi murriculusi della storia, Alessi; ebbene, se mi darete la possibilità di partecipare, non avrò bisogno di arrivare al Muro del Pianto sito in Gerusalemme ma mi basterà connettermi a internet. E voglio proprio la Roma, tanto tra americani, cinesi e savutanesi, ci manca solo qualcuno della Città del Vaticano”. A Mastroianni voto 10 per le ciangiute, voto 2 per l’annata. DIVERTENTE.

19. Saladino A., Juventus: quando c’è da scrivere di Saladino i nostri giornalisti si mettono a urlare come oche in un bordello, e gemono in preda a orgasmi multipli da bava alla bocca stile Benzema e company davanti a un gruppetto di ragazzine minorenni prima dell’arresto per pedofilia. Il nuovo Llorente Lametino, idolo delle folle di Feroleto, Jevoli, Galli e Accaria, anche quest’anno ci incanta e ci delizia con perle in grado di sfamare la feccia giornalistica da qui a cento anni. E’ solo di pochi giorni fa l’ennesimo colpo da maestro, l’ennesimo titolo che solo su Tuttosport potrebbero spacciare per realistico: “M rifarò nel girone di ritorno”, dice con aria di sfida. Nel frattempo, proprio alla figura di Saladino è collegato un evento storico: i suoi sproloqui e le sue avventate ed eccessivamente positive  previsioni avevano condotto molti scommettitori a puntare sulle sue sconfitte. Peccato che le quote fossero sotto l’Euro, e che molti oggi si trovino a dover rimborsare le bramanti case di scommesse. William Hill starebbe provvedendo a costruire una statua in onore del biondo e avvenente ragazzone lametino. Voto 13, GRAZIE DI ESISTERE.

20. Cristiano J., Livorno: Ovviamente il caro e tanto amato panzer  tedesco Miro Klose poteva fare una doppietta solo in quell’occasione, solo in occasione di Lazio Livorno. Giusto così. Purtroppo per Cristiano però esiste una giustizia divina, e quella sfida andò comunque persa. Peccato davvero, mai ci saremmo immaginati di dover clamorosamente perdere quest’anno uno dei protagonisti assoluti dello scorso anno, uno di quelli che sino alla fine ha fatto propria l’altra classifica. Il Parma di “bombmaker” era una delle squadre più temute, e nella città emiliana in molti rimpiangono il benessere e la forza economica del vecchio Parma, vista la crisi economica che ha condotto Garzillino all’elemosina. La squadra livornese invece sembra essere destinata a un mesto ritorno nella serie cadetta dopo aver accarezzato solo per pochi giorni l’idea di essere la nuova matricola terribile. Testa-coda in casa Cristiano, insomma. Speriamo che ciò non conduca a una situazione bis di casa Garzillo. Voto 1, INESISTENTE.

Cari ragazzi, BUON ANNO A TUTTIIIII :-D

(Giacinto Morelli)

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

LINK UTILI
 

PROBABILI FORMAZIONI

INDISPONIBILI STATISTICHE

CONSIGLI

RIGORISTI

NEWS SERIE A

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

GUARDA IL REGOLAMENTO

Cerca: Squadra Utente

(NOTA: cliccare sul nome della squadra per vedere la rosa completa)

Atalanta
maglietta
alexandra92
Crediti: 0

 

Bologna
maglietta
miguel1990
Crediti: 1

 

Cagliari
maglietta
sestinho
Crediti: 0

 

Catania
maglietta
toda93
Crediti: 1

 

Chievo Verona
maglietta
devil90
Crediti: 2

 

Fiorentina
maglietta
fabale89
Crediti: 0

 

Genoa
maglietta
valerio12
Crediti: 0

 

Hellas Verona
maglietta
vasco89
Crediti: 0

 

Inter
maglietta
robbie23ita
Crediti: 1

 

Juventus
maglietta
anton10
Crediti: 0

 

Lazio
maglietta
giamolazio
Crediti: 0

 

Livorno
maglietta
bombmaker
Crediti: 2

 

Milan
maglietta
mistercana
Crediti: 3

 

Napoli
maglietta
giacri78
Crediti: 2

 

Parma
maglietta
chiello93
Crediti: 4

 

Roma
maglietta
wesley89
Crediti: 1

 

Sampdoria
maglietta
nicouan
Crediti: 0

 

Sassuolo
maglietta
chiello82
Crediti: 0

 

Torino
maglietta
lando89
Crediti: 0

 

Udinese
maglietta
flavio10
Crediti: 0

 

 

Indietro

Risultati e classifica

Calendario

Passa alla versione Desktop