SIRTORNEODEIPAZZI
Stagione 2009/10

tdp

torneo
pdeip
pazzi

Ritorna quello che ormai è diventato un appuntamento fisso (più di culo, che fisso, visto che ce ne dimentichiamo sempre, e se quest'anno non era per Luigi ce ne saremmo dimenticati di nuovo) di fine stagione. Dopo la vittoria di Gianni nella prima edizione e dopo il pari merito tra me e Luigi nella combattutissima sfida della scorsa edizione, anche quest'anno, si rinnova l'eterna sfida tra il bene e il male e... il brutto (da decidere in separata sede).
Per l'ennesima volta, mi chiedo perchè mai devo scrivere queste cavolate visto che nella lega ci siamo solo noi tre, però ormai le ho scritte, quindi ve le tenete. Buon campionato a tutti.
Ah, leggetevi bene il regolamento, perchè come al solito ci sono delle stranezze.

Commento ultima giornata

PERA WILLIAMS CAMPIONE!!!!!!!. Questo è il verdetto già annunciato all'inizio del torneo, la squadra di mister Alexandro sottomettendo in tutti i sensi, tutte le altre squadre, conquista la vittoria finale, una vittoria, che per semplicità, destrezza, velocità, intelligenza, bellezza, perspicacia, agilità, acume, aroma, è una dimostrazione di genialità mista a bravura.
E ora un po' di parole sulla squadra che tutti amano.
La Pera Williams nasce nel lontano 13 aprile 2010, e nel corso degli anni la sua storia è stata determinata da un crescendo di vittorie che si sono susseguite ad un ritmo stellare, un qualcosa che non era mai stato fatto prima da nessun'altra squadra. Il presidente della squadra, sogna subito in grande e decide di regalare ai suoi tifosi il meglio del meglio che il mercato può offrire, quindi comincia subito prendendo un allenatore dall'elite degli allenatori, infatti l'esimio sig. presidente, ingaggia l'allenatore che per abilità tattica, è il meglio che si può desiderare. Arrivano poi i primi grandi acquisti, parliamo di giocatori come De Rossi, Milito, Thiago Silva, Sneijder, Pastore, Hamsik, Cassano, Maxi Lopez, Julio Sergio, Vucinic e altri che insieme costruiscono subito un grandissimo gruppo, destinato a stritolare ogni avversario che gli si pone di fronte.
I risultati ovviamente arrivano subito e non poteva essere altrimenti, e nel corso del campionato, la squadra napoletana (le cui maglie sono arrivate da una rapina agli spogliatoi del Torino) si porta subito in vetta alla classifica e con un cinismo degno del miglior Marcellino pane e vino, dà ai suoi avversari (In particolar modo alla Banana Joe) l'illusione di poter arrivare alla vittoria, ma il disegno è ben chiaro fin dall'inizio del torneo, e infatti con una prova da guinness dei primati per spettacolarità e fascino, la squadra di mister Alexandro si porta a casa la vittoria, con ben 13 punti di vantaggio sulla seconda classificata.
Ora apriamo un piccolo capitolo anche sulle altre squadre partecipanti.
Al secondo posto troviamo La Pecorina di Gianni. La squadra del mister molisano fin da subito mette in evidenza le sue abilità nel furto e nello scasso, infatti se la Pera Williams ruba le maglie al Torino, La Pecorina va a rubare le maglie direttamente al Barcellona, il tutto ovviamente sotto la supervisione del noto criminale seduto sulla panchina della squadra.
Comunque, passando al lato prettamente sportivo, la squadra rossoblu viene fin da subito definita dalle maggiori testate giornalistiche e dagli esperti del settore, tra cui citiamo:
"Questa squadra sarà la barzelletta del campionato." 
- Il corriere che non consegna mai -

"Se riusciranno a portare a termine un gran premio, sarà già un grandissimo traguardo per la scuderia molisana"
- Sport ello -

"Dopo Marzullo, guardare una partita de La Pecorina, è il miglior metodo per non capirci un cacchio di niente"
- Gigi Marzullo -

"Ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah"
- la moglie del mister -

e altri commenti ancora si sprecano su questa squadra, ma evitiamo di metterli in risalto. Comunque nonostante tutto, La Pecorina conclude il campionato al secondo posto, soprattutto grazie al suo allenatore in seconda e grazie all'apporto di Totò e Peppino, infatti uno dei segreti del mister era quello di far vedere un film di Totò alla squadra invece di fare gli allenamenti, un metodo di preparazione fisica che ovviamente ha evidenziato diverse lacune.
Passiamo ora all'ultima classificata, staccata di svariati punti dalla seconda e la prima nemmeno la vede per quanto è lontana.
La Banana Joe, nasce subito con diverse difficoltà, il parto è difficile e infatti occorre un cesareo e alle parole di mister Luigiaston "date a cesareo quel che è di cesareo" diversi giocatori decidono di loro spontanea volontà di unirsi alla squadra, primo tra tutti Clarence Seedorf. Se la Pera ruba le maglie al Torino e La Pecorina ruba le maglie al Barcellona, la Banana Joe, va a vedere tutte le partite del Chievo per farsi lanciare ad ogni partita la maglia da un calciatore, infatti tra gli undici titolari, troviamo diversi Pellissier, e più volte abbiamo visto Pazzini giocare con la divisa da portiere. La squadra ovviamente mostra subito degli squilibri, soprattutto mentali, e infatti il cammino si rivela tortuoso e irto di ostacoli, che il mister siciliano affronta con sprezzo del pericolo, mettendosi a piangere più volte e mostrando la sua sensibilità. Toccato (e qui Seedorf può testimoniare), dicevamo, toccato da tale dimostrazione di fragilità, le altre squadre partecipanti, mosse da un sentimento di pietà, decidono di prendere per il c... (e anche qui Seedorf può testimoniare) la squadra siciliana e la fanno andare volutamente in testa alla classifica, ad una giornata dal termine, per poi farle il bidone all'ultima giornata e infatti il verdetto e sotto gli occhi di tutti.

Si conclude qui, questa strepitosa annata, a cui seguirà (se mai ce ne ricorderemo) un'altra estenuante stagione il prossimo anno...e vi annunciamo già da ora che ci saranno diverse novità per la prossima edizione, una di questa sarà la presenza di Gianni che il prossimo anno proverà a vincere.

Buon Natale.

(NOTA: cliccare sul nome della squadra per vedere la rosa completa)

Banana Joe
maglietta
luigiaston
Crediti: 5

 

La Pecorina
maglietta
gianigno
Crediti: 0

 

Pera Williams
maglietta
alexandro
Crediti: 0

 

 

Indietro

Risultati e classifica

Passa alla versione Desktop