Fantaclub: il blog ufficiale del sito
Aggiornamento guida calciatori

 

Qui di seguito trovate le ultime schede aggiornate della Guida Calciatori Fantaclub, la guida gratuita per i fantallenatori aggiornata tutto l'anno.
 
ATALANTA
 
Kjaer (dif) - L'esperto difensore danese è tornato nel campionato italiano dopo le esperienze con Palermo e Roma. Un innesto di qualità ed esperienza per la retroguardia dell'Atalanta e che ha pagato subito buoni dividendi sin dall'esordio con la Roma, in cui ha contribuito all'importante successo della banda di Gasperini. Una buona chiamata al fantacalcio, anche se il tecnico atalantino applica un turnover parecchio spinto che offre poche garanzie.
 
BOLOGNA
 
Soriano (cen) - Arrivato a gennaio, ha contribuito alla salvezza del Bologna con due gol e altrettanti assist e un rendimento che gli è valso l'immediato riscatto da parte della società. Ha giocate e qualità di livello superiore e, se ben inserito nel sistema di gioco felsineo sin dall'inizio della stagione, potrà fare tranquillamente la differenza. In calo nelle ultime giornate con il picco più basso contro l'Udinese con annessa espulsione.
 
BRESCIA
 
Balotelli (att) - Il grande colpo dell'estate di Cellino. Un'operazione che fa battere i cuori dei tifosi del Brescia e che desta curiosità anche nei fantallenatori. Quella di Mario sarà una partenza "comoda", visto che dovrà scontare altri tre turni di squalifica (dopo quello della gara di Cagliari), per un vecchio provvedimento disciplinare eredità della sua esperienza in Francia, che gli consentirà di rimettersi fisicamente in sesto e al passo coi compagni. Sembra già ben compenetrato nella realtà della sua città, le sue qualità non le scopriamo certo oggi. Puo raggiungere la doppia cifra. Scontata la squalifica di 4 turni, ha ben figurato contro la Juventus e trovato il gol col Napoli.
 
CAGLIARI
 
Nandez (cen) - Il lungo inseguimento del Cagliari al talento del Boca Juniors, che durava ormai da diverse sessioni di mercato, si è finalmente concluso. Centrocampista di temperamento e qualità tecniche, in grado di giocare indifferentemente da interno ed esterno tattico. Buone doti di inserimento e un discreto numero di gol per stagione (anche 5 in una Primera Division). Completa una mediana che, per talento e numeri, fa sognare. Ma per restare sul concreto l'inizio di stagione è stato dei migliori con una media molto vicina al 7.
 
Oliva (cen) - Ha fatto il suo esordio contro il Genoa offrendo il suo contributo nella vittoria finale. Centrocampista di temperamento e quantità. Al momento non puo essere un fattore significativo al fantacalcio, vista la concorrenza. Ma la concomitanza di tanti infortuni e la capacità dimostrata nel farsi trovare pronto lo stanno trasformando in uno dei primi cambi di Maran.
 
FIORENTINA
 
Caceres (dif) - Arrivato in chiusura di mercato a Firenze, si è guadagnato subito una maglia da titolare contribuendo al cambio di modulo della Fiorentina che, con lui, ha potuto svoltare verso la difesa a 3. Difensore affidabile e titolare low cost con qualche gol potenziale a fine stagione.
 
GENOA
 
El Yamiq (dif) - Acquisto esotico che al momento ha assunto più che altro le caratteristiche della meteora nel cielo del Genoa. In attesa di conferme, suggeriamo di evitarne l'acquisto. Malissimo nell'ultima sconfitta dei liguri contro la Lazio.
 
Sturaro (cen) - Il centrocampista italiano, conclusa la parentesi allo Sporting Lisbona, è arrivato al Genoa nella sessione di calciomercato di gennaio. Non è mai stato un buon investimento nel fantacalcio ed è peraltro reduce da un brutto infortunio che gli ha fatto collezionare appena cinque presenze nell'ultimo torneo. L'avvio peraltro è stato in linea con la chiusura dello scorso torneo con il giocatore ancora in infermeria.
 
INTER
 
Bastoni (dif) - Primo campionato da protagonista a Parma e subito una maglia da titolare esibita con continuità, a forza di prestazioni convincenti al fianco dell'esperto Bruno Alves. All'Inter avrà davanti tre mostri sacri, a cominciare da Godin, la cui età avanzata pero potrebbe convincere Conte a un po' di turn over, così come accaduto contro la Sampdoria, gara in cui ha ben figurato. Resta una scommessa.
 
JUVENTUS
 
Danilo (dif) - L'esterno ex Manchester City ritrova il suo gemello Alex Sandro, compagno di squadra ai tempi del Porto, e arriva alla Juventus nell'ambito dell'affare Cancelo. Rispetto al portoghese ha meno tecnica offensiva, ma migliore capacità di corsa e una duttilità difensiva che potrebbe presto conquistare anche lo staff tecnico juventino. Deve rilanciarsi dopo diverse stagioni a vuoto tra Madrid e Manchester. Sotto osservazione anche al fantacalcio; per il momento il suggerimento è di non spenderci troppo, a maggior ragione dopo l'infortunio muscolare.
 
Douglas Costa (cen) - Reduce da un campionato tutt'altro che positivo, è parso l'ombra del giocatore in grado di realizzare quattro gol e distribuire 13 assist nel suo campionato d'esordio in Italia. La strategicità degli esterni nel gioco di Sarri pero potrebbe restituirgli centralità e appetibilità anche in chiave fantacalcio. Scommettere sul suo rilancio potrebbe rivelarsi un'operazione vincente, a condizione pero di non sovrastimarlo. Il rendimento dell'ultimo torneo dev'essere da monito. Infortunatosi prima della sosta, ne avrà per circa 2 mesi.
 
Emre Can (cen) - Il turco-tedesco che sembrava poter rappresentare per Sarri cio che era Allan ai tempi del Napoli, è finito a sorpresa ai margini tanto da non meritarsi neanche l'iscrizione alla Champions. Al momento al fantacalcio non è assolutamente suggeribile. Il tecnico juventino sta comunque provando a recuperarlo, come testimoniato dalla mezz'ora giocata con la Spal.
 
LAZIO
 
Jony (cen) - Esterno di fascia che ha strappato consensi e applausi nel pre-campionato. Ha corsa, qualità tecniche e numeri per imporsi, ma il prossimo dovrebbe essere il suo torneo di apprendistato. Giocatore più offensivo che difensivo, come ha dimostrato nella sfida con l'Inter in cui si è lasciato sovrastare da D'Ambrosio, autore del gol da tre punti. Da rivedere.
 
Lazzari (cen) - Cresciuto in maniera esponenziale negli ultimi anni, ha dimostrato in maglia Spal - lui che ha seguito tutta la trafila dalla vecchia C2 alla massima serie - di meritarsi un posto al sole in A. Alla Lazio, dove è arrivato su espressa richiesta di Inzaghi, potrà compiere il definitivo salto di qualità. Ha chiuso l'ultima stagione con otto assist, Immobile già comincia a fregarsi le mani. Dopo un infortunio che gli ha fatto iniziare la stagione ad handicap, ha alternato buone prestazioni ad altri colpi a vuoto sino a finire in panchina nell'ultimo turno con il Genoa.
 
LECCE
 
Mancosu (cen) - Non è più di primo pelo, ma nell'ultima stagione al Lecce è riuscito finalmente a compiere quel salto di qualità che da tempo si attendeva da lui. Tredici gol e 6 assist, in miglioramento anche dei 7 e 5 con cui aveva contribuito l'anno prima al salto dei salentini in B. Dall'alto della sua tecnica potrebbe trovarsi anche meglio al piano di sopra. Da seguire con molta attenzione. Ha già realizzato 4 gol confermandosi infallibile dal dischetto.
 
NAPOLI
 
Llorente (att) - L'ex juventino è arrivato nelle ultime ore del mercato dopo l'ultima esperienza al Tottenham. Elemento di grande maturità e caratura internazionale, ha subito disputato uno spezzone con la Sampdoria riuscendo anche a mandare in gol Mertens. Poi ha fatto anche meglio con il Lecce firmando una doppietta da opportunista puro. Quinto o sesto attaccante interessante nelle leghe numerose.
 
PARMA
 
Darmian (dif) - Fa il suo ritorno in Italia dopo l'esperienza dai due volti allo United e si prende subito una maglia da titolare ripagata con un assist. Elemento d'esperienza e qualità, in grado di giocare su entrambi gli out di difesa, ma all'occorrenza anche da centrale in un reparto a tre. Elemento estremamente interessante. Si è infortunato a livello muscolare nel weekend che ha preceduto la sfida col Torino, ne avrà per un paio di settimane.
 
Laurini (dif) - Alla Fiorentina ha fatto molta fatica non riuscendo a ripetere il rendimento tenuto all'Empoli. In 14 presenze la sua media è stata molto mediocre. In cerca di rilancio, anche se l'arrivo di Darmian gli toglie parecchie chance.
 
SAMPDORIA
 
Murillo (dif) - L'ex interista torna in Italia dopo le due stagioni in Liga, in cui ha vestito le maglie del Valencia e del Barcellona (quest'ultima in poche occasioni per la verità). Difensore centrale affidabile che alla Sampdoria potrebbe trovare la sua dimensione ideale, quella di lotta più che di governo, di assalto più che di gestione. Ha buone doti atletiche, abilità in marcatura, ma deve migliorare sul piano della concentrazione da tenere per tutta la partita. L'avvio di stagione non è stato dei migliori, lo retrocediamo per questo in terza fascia.
 
Bonazzoli (att) - Attaccante classe '97, ha fatto ritorno alla Sampdoria dopo un lungo peregrinare nelle serie minori tra Lanciano, Brescia, Spal e Padova. Proprio con l'ultima esperienza in Veneto si è guadagnato il blucerchiato, grazie a 8 gol in 35 presenze. Alla Samp è già riuscito a timbrare contro la Fiorentina, a pochi minuti dal suo ingresso, e anche nella successiva gara ha ben figurato nello spezzone concesso contro l'Inter. In crescita, guadagnerà sempre più spazio.
 
VERONA
 
Amrabat (cen) - Centrocampista classe '96, di lotta e di governo, è una delle scoperte più interessanti di questo Verona. Con Veloso compone un tandem di mediani ben amalgamato, in cui a lui spetta il compito di lavorare di sciabola, ma il marocchino ha qualità tecniche da non sottovalutare. Se continua così, è potenzialmente una pepita.

       

Passa alla versione Desktop