Aggiornamento guida calciatori
Fantaclub: il blog ufficiale del sito
Aggiornamento guida calciatori

 

Qui di seguito trovate le ultime schede aggiornate della Guida Calciatori Fantaclub, la guida gratuita per i fantallenatori aggiornata tutto l'anno.
 
PARMA
 
Balogh (Dif) - Ha fatto il suo esordio contro l'Inter non tremando al cospetto degli attaccanti nerazzurri, ma finendo al centro del controverso episodio del rigore non fischiato su Perisic. Difensore ancora acerbo, ma con buone doti atletiche. Crescerà, ma per il momento non è un fattore al fantacalcio.
 
Nicolussi Caviglia (cen) - Centrocampista di grandi qualità, cresciuto alla corte di Allegri alla Juventus, che lo ha fatto anche esordire. Nell'ultima stagione, vissuta da protagonista in B con il Perugia, ha chiuso con un gol e sei assist, a dimostrazione di un elemento di qualità e con visione di gioco. Bravo anche sui calci piazzati. Ha tanta concorrenza davanti e al momento non è più di una scommessa al piano di sopra.
 
ROMA
 
Mirante (por) - Dopo aver sopperito alle mancanze di Olsen due anni fa, l'anno scorso è stato spesso chiamato in causa al posto di Pau Lopez. Idem quest'anno, in cui di fatto il titolare della Roma è lui. Solita affidabilità ed esperienza tra i pali. Chi lo ha preso (a poco) ha fatto un affare.
 
Pau Lopez (por) - L'ex Betis Siviglia è un portiere con tanti pregi, ma quasi altrettanti difetti. Bravo nel partecipare all'azione, nel guidare la difesa e con riflessi pronti tra i pali, spesso pero pecca nel posizionamento e nella copertura dello specchio. Nel suo primo anno ha subito 42 gol non offrendo sempre una sensazione di sicurezza. Anche per questo Fonseca gli ha talvolta preferito Mirante e lo stesso sta facendo in questa stagione.
 
 
SAMPDORIA
 
Thorsby (cen) - Classe '96, centrocampista di stazza (190 cm) e con passo lungo. Impiegabile alternativamente da mezzala, o sulla trequarti, è reduce da una stagione tutt'altro che positiva. Il suo avvio di campionato è stato positivo con Ranieri che lo sta trasformando anche in un uomo d'ordine in grado di inserirsi.
 
SPEZIA
 
Provedel (por) - Si è ritrovato titolare a causa dell'infortunio di Zoet. Ha il difficile compito di difendere la porta di una neo-promossa, ma nelle partite in cui è stato chiamato in causa non ha mai sfigurato.
 
Bastoni (Dif) - Esterno a tutto fascia, attento alla fase difensiva, ma bravo anche in proiezione offensiva. Sta trovando rapidamente spazio. Da tenere d'occhio per una maglia da ottavo come titolare low cost.
 
 
TORINO
 
Sirigu (por) - Dopo una prima stagione con i fiocchi in granata, nell'ultimo campionato è stato travolto dall'andamento altamente deficitario di squadra che lo ha portato a incassare ben 63 gol. Una cifra da zona retrocessione e molto pesante al fantacalcio. Resta l'alta considerazione per le sue doti individuali ma in questo avvio sta patendo un appannamento legato anche all'adattamento al calcio di Giampaolo. Lo retrocediamo in terza fascia.
 
Izzo (Dif) - La sua ultima stagione è stata decisamente in tono minore, una china spaventosa rispetto al precedente campionato di altissimo profilo. Coinvolto nell'anno orribile dei granata è chiamato ora al riscatto insieme al resto della squadra. Ottime qualità individuali che al momento pero non sono state ancora riconosciute e inquadrate da Giampaolo nel suo sistema tattico. Scomparso.
 
Lukic (cen) - Le qualità ci sono, ma l'ultima stagione è stata decisamente negativa per il giovane serbo. A Giampaolo il compito di rilanciarne le quotazioni. E proprio il tecnico ex Sampdoria potrebbe aver trovato in lui quel cervello di centrocampo in grado di impostare e inserirsi. Crescita da monitorare.
 
UDINESE
 
Musso (por) - Estremo difensore alto e piazzato (191 centimetri per quasi 90 chilogrammi), bravo tra i pali, un po' meno con i piedi. Buone qualità e leadership del reparto, si è meritato la fiducia di tutti gli allenatori passati sulla panchina dei friulani e per ultimo di Gotti che lo ha trasformato in una garanzia per i friulani. Ha fatto il suo ritorno contro il Milan dopo aver saltato alcune partite causa infortunio al ginocchio.
 
VERONA
 
Lovato (Dif) - Erede di Kumbulla, è pronto a ripercorrerne rapidamente le orme. A differenza dell'attuale romanista, il classe 2000 è cresciuto nelle giovanili del Genoa (e Juric lo conosce bene anche per questo) e dopo 17 presenze lo scorso anno al Padova, si è fatto trovare pronto all'inizio da protagonista in serie A. Bravo in marcatura, attento, buon fisico. Chiamata low cost al fantacalcio e scommessa molto interessante.
 
Barak (cen) - A Lecce da gennaio si è rivisto quel giocatore che nella stagione d'esordio all'Udinese aveva strappato applausi con 7 gol e 4 assist. In Salento in 16 presenze, 2 gol e 1 assist per una salvezza solo sfiorata e ora l'approdo al Verona per proseguire nell'operazione rilancio. Una chance al fantacalcio gliela daremmo, magari riuscendo a strappare un prezzo ridotto. L'avvio di stagione con i fiocchi potrebbe presto portarlo in seconda fascia.