Aggiornamento guida calciatori
Fantaclub: il blog ufficiale del sito
Aggiornamento guida calciatori

 

Qui di seguito trovate le ultime schede aggiornate della Guida Calciatori Fantaclub, la guida gratuita per i fantallenatori aggiornata tutto l'anno.
 
ATALANTA
 
Pessina (cen) - Giocatore di qualità e quantità, mediano con ottime doti da incursore, trasformato da Juric in trequartista a ridosso di un'unica punta. Tornato a Bergamo, si è visto spalancare le porte verso una maglia da titolare dall'improvvisa rottura tra Gomez e Gasperini. I risultati cominciano a vedersi: contro il Sassuolo ha trovato anche il suo primo gol stagionale.
 
BOLOGNA
 
Dominguez (cen) - Classe '98, centrocampista di qualità sul quale il Bologna è piombato la scorsa estate, salvo poi lasciarlo per altri sei mesi al Velez, dove è cresciuto. Ha numeri e talento, puo giocare in tutte le posizioni della mediana. Da potenziale scommessa, si è rivelato una bella realtà. Dopo un inizio stagionale non semplice, sta crescendo a vista d'occhio. Puo essere la guida di questo Bologna.
 
CAGLIARI
 
Lykogiannis (dif) - Il terzino greco ha saputo guadagnarsi spazio nell'undici titolare anche con Di Francesco. Sebbene non spicchi per continuità, si sta affermando per le sue doti da calcio piazzato. Già due gol di pregevole fattura.
 
Nainggolan (cen) - Dopo il mancato feeling scattato con Conte e quattro mesi persi all'Inter, il Ninja è protagonista dell'ennesimo ritorno a Cagliari, dove l'anno scorso ha messo insieme 6 gol e 4 assist. Pronto a dare maggiore stabilità e capacità di incursione alla mediana sarda. Da tenere d'occhio per l'asta di riparazione.
 
CROTONE
 
Zanellato (cen) - Centrocampista classe '98, piedi educati, capacità da incontrista e incursore. Cresciuto nelle giovanili del Milan, ha maturato esperienza nel Crotone, dove ha disputato gli ultimi campionati di B contribuendo alla promozione dei calabresi, anche con due gol e altrettanti assist. Dopo un inizio non facile, è riuscito a guadagnarsi una maglia da titolare in A, trovando il primo gol con l'Inter. Da tenere d'occhio per l'asta di riparazione di gennaio.
 
FIORENTINA
 
Cutrone (att) - Dopo l'esperienza non facile con Iachini, anche con Prandelli sta faticando a trovare spazio. La sua avventura a Firenze dovrebbe avere le ore contate.
 
GENOA
 
Destro (att) - Dopo le innumerevoli stagioni a vuoto, è difficile esprimere un giudizio su questo attaccante tanto giovane e promettente un tempo, quanto deludente nelle ultime stagioni, anche quando sembrava sul punto di rilanciarsi. L'avvio di quest'anno è comunque positivo: ha realizzato quattro gol di fila, cinque in tutto in 15 presenze riuscendo a conquistare anche la fiducia di Ballardini.
 
Shomurodov (att) - Attaccante classe '95, fisicamente prestante (190 cm), forte di testa. Il Genoa lo ha prelevato dal Rostow, dove nell'ultima stagione ha messo insieme 11 gol e 7 assist. Non un bomber doc, ma un uomo reparto, in grado di far salire la squadra e giocare per gli inserimenti dei compagni. Piace molto per la sua capacità di entrare a gare in corsa e lasciare il segno in termini di prestazione. Da tenere d'occhio soprattutto nelle leghe numerose.
 
MILAN
 
Tonali (cen) - Con il talento ex Brescia, il Milan ha calato l'asso per la metà campo. Classe 2000, un mix interessante tra Gattuso e Pirlo, con il primo condivide la capacità di interrompere le trame avversarie e il grande temperamento, al secondo sta provando a rubare quanto più possibile in regia. Sta facendo fatica a trovare posto nella formazione titolare, anche se Pioli se lo coccola e lo sta facendo crescere con attenzione. Al momento non è un valore al fantacalcio.
 
NAPOLI
 
Osimhen (cen) - Il nigeriano classe '98, prelevato dal Lilla, è il grande colpo del mercato del Napoli. Un investimento da 80 milioni che ha creato inevitabilmente grande attesa attorno al suo nome. Gran fisico, abile nel gioco aereo, sgusciante in area di rigore e con ottimo fiuto soprattutto in area piccola. Nell'ultima stagione 13 gol in 27 presenze in Ligue 1. Un colpo interessante, ma che al momento non sta ripagando le attese né in termini di gol (pochi), né di comportamento (vedi la bravata in Nigeria con annesso ritorno affetto da Covid).